EVENTI ED INCONTRI SULLO SCIAMANISMO

Cerchio Sciamanico ogni  quarto Giovedì del mese

Nelle culture dei Nativi Americani, il Cerchio è il sole, la luna, ma rappresenta anche l'Uno, anche se non dobbiamo tener troppo in considerazione questi fatti poiché il simbolismo nativo possiede significati molto profondi che spesso non si possono spiegare con le parole. Il cerchio incarna le energie spirituali poiché, rappresenta il Tutto, ogni cosa creata ed esistente. I cerchi erano forme geometriche di protezione nella cultura celtica, spesso venivano disegnati o costruiti a questo scopo, così che il nemico non potesse valicare quel sacro confine che poi divenne anche uno strumento della magia evocatoria e quella rituale.
Nella cultura cinese il simbolo del cerchio esprime aggettivi collegati al Cielo così come il quadrato indica la Terra: quando troviamo un quadrato dentro un cerchio nell'arte cinese troviamo il tratto di unione tra cielo e terra (la famosa quadratura del cerchio), rappresentata idealmente e simbolicamente dal simbolo del Tao con i segni dello Yin e dello Yang, rappresentanti la dualità dell'esistenza. Il Simbolo del cerchio racchiude e concentra ogni cosa amplificandone il potere poiché funge da lente di ingrandimento, ecco perché i talismani vengono di solito costruiti racchiudendoli in figure circolari.
Quindi riunendoci in Cerchio rappresentiamo e siamo parte di questo potente flusso energetico e lavorando con il suono dei tamburi, daremo ai nostri intenti un potere maggiore di realizzazione e condivisione, con l'aiuto del nostro animale di potere, degli spiriti guida e degli spiriti alleati, parte integrante del nostro inconscio e della nostra conoscenza antica. E' un profondo lavoro di ri-connessione con il proprio sé, che è imprescindibile dalla ri-connessione con la natura e con tutto ciò che ci circonda.

Ogni incontro avrà un tema diverso aiutandoci a superare le sfide e le difficoltà del quotidiano camminando insieme sul sentiero sacro. 

Il Cerchio si riunisce una volta al mese di GIovedi

E' un'opportunità di guarigione e un modo per acquisire consapevolezza di sé, dei propri vissuti, dei talenti e potenzialità sopite.
Il Cerchio Sciamanico è aperto a tutti, anche a coloro che vogliono vivere per la prima volta questa mistica esperienza proveniente da tempi lontani.

Prossimo incontro Giovedi 31 Ottobre 2019 ore 21,00

Diapositiva1jpg

Ogni incontro avrà un tema diverso aiutandoci a superare le sfide e le difficoltà del quotidiano camminando insieme sul sentiero sacro.
In questa data si celebra una festa pagana chiamata Halloween, che ha origini lontane e antiche.
Il nome Halloween (in irlandese Hallow E'en), deriva dalla forma contratta di All Hallows' Eve, dove Hallow è la parola arcaica inglese che significa Santo: la vigilia di tutti i Santi, quindi. Ognissanti, invece, in inglese è All Hallows Day. L'importanza che, tuttavia, viene data alla vigilia si deduce dal valore della cosmologia celtica: questa concezione del tempo, seppur soltanto formalmente e linguisticamente parlando, è molto presente nei paesi anglofoni, in cui diverse feste sono accompagnate dalla parole “Eve”, tra cui la stessa notte di Capodanno, New Year's Eve, o la notte di Natale Christmas Eve.
Le primissime origini di Halloween si possono ricercare in riti antichi legati ai cambi di stagione dei Celti, nelle feste del raccolto, e nei culti agresti in cui si tentava esorcizzare quelle paure ancestrali che accompagnavano delle antiche civiltà basate sull'agricoltura: paura di perdere i figli, di perdere il raccolto, terrore delle calamità naturali. Queste antiche tradizioni in cui l'uomo tentava di familiarizzare con cose come la morte, l'aldilà, l'ignoto sono senz'altro all'origine della storia di Halloween.

Portarsi tamburo e/o sonagli se li avete, un tappetino, una copertina, matite colorate, foglio da disegno, un quarzo ialino (se lo avete altrimenti fatelo presente e ve lo forniremo noi), un foulard.

*********************************

I cerchi sono condotti da Lara Manetti, naturopata diplomata presso l'Accademia ANEA di Prato nel 2005.
Docente Reiki Metodo Tradizionale Usui, Karuna Reiki(R). Nel 2009 inizia ad avvicinarsi allo sciamanismo Huna e Tolteco, risvegliando in lei curiosità e un sentire fino a quel momento non ancora riconosciuto.
Tre anni fa ha iniziato ad interessarsi in maniera più attiva allo sciamanismo, in particolar modo al Core Sciamanism, di Micheal Harmer, frequentando i seminari presso Il centro Studi Sciamanici di Verona, concludendo a Maggio 2018 anche il percorso di formazione del biennio. 


Per informazioni e/o prenotazioni scrivere a info@parallemente.it o chiamare il 339 2963823
"Professione ai sensi della Legge 14 Gennaio 2013 n. 4 (GU 26 Gennaio 2013, n.22 n. 4 di Gennaio 2013"

Per ulteriori infos, visitare la pagina di questo sito: http://www.parallelamente.it/chi-sono